libriamoci a scuola

La prima parte delle bibliografie consigliate dal coordinamento associazioni per la promozione ed educazione alla lettura, per l'anno scolastico 2016/17, dedicate a insegnanti e formatori della scuola dell'infanzia e delle scuole primarie, sul tema della legalità.

"Tutti gli usi della parola a tutti, mi sembra un buon motto, dal bel suono democratico. Non perché tutti siano artisti, ma perché nessuno sia schiavo." (G. Rodari)

della Redazione

Promosso dal Centro per il Libro e la Lettura del Ministero per i Beni e le Attività Culturali in collegamento con "Libriamoci. Giornate di lettura nelle scuole", terza edizione, anno scolastico 2016-2017. A cura del Coordinamento associazioni per la promozione ed educazione alla lettura.

In collegamento con la terza edizione di “Libriamoci. Giornate di lettura nelle scuole”, che si è svolta dal 24 al 29 ottobre 2016, il Centro per il Libro e la Lettura sta supportando, come già nell’anno precedente, una serie di progetti formativi rivolti agli insegnanti sul tema specifico dell’educazione alla lettura e della letteratura per ragazzi, con l’obiettivo di fornire strumenti di lavoro e occasioni di riflessione sull’importanza di un’azione continuativa di educazione alla lettura nella scuola.

Il progetto coinvolge le scuole di ogni ordine e grado, in una prospettiva di continuità tra cicli scolastici contigui (infanzia-primaria; primaria-secondaria I grado; secondaria I grado-secondaria II grado), con l’intento di arricchire i piani dell’offerta formativa e di integrarsi con la programmazione scolastica ordinaria degli istituti partecipanti.

Oggi vi proponiamo le bibliografie dedicate alla Scuola dell'Infanzia/Scuola Primaria I ciclo e alla Scuola Primaria II ciclo.

QUI la seconda parte (scuole Secondarie di I e II grado).

La tematica scelta per l'anno scolastico 2016-2017, in consonanza con i temi dell’edizione 2016 di Libriamoci, è quella della legalità, che sarà declinata in senso ampio. Cioè attraverso un universo letterario e iconografico in cui figure e parole possano rappresentare un invito a riflettere sui diritti elementari, su identità e collettività, sui comportamenti del quotidiano, sulle pari opportunità, sulle micro e macro criminalità. Narrazioni, voci, illustrazioni, offerte nella convinzione che le storie siano strumenti utili per costruire una consapevolezza in grado di incidere anche sulla qualità della vita.

I corsi sono in corso di svolgimento in Trentino (Predazzo), Friuli Venezia Giulia (Cividale del Friuli), Veneto (Rovigo), Piemonte (Alessandria), Marche (Macerata), Toscana (Firenze), Lazio (Roma), Molise (Termoli), Abruzzo (Teramo e Pescara), Puglia (Copertino), Basilicata (Matera), Sicilia (Zafferana e Mazara del Vallo), Sardegna (Macomer), Liguria (Genova) e Campania (Telese).

Il Coordinamento nazionale delle associazioni per la promozione ed educazione alla lettura è formato dalle seguenti realtà operanti sul territorio nazionale:

  • Andersen, Rivista, Genova
  • Damatrà, Cooperativa sociale, Udine
  • Equilibri, Cooperativa sociale, Modena
  • Fuorilegge, Associazione culturale, Modena
  • Giannino Stoppani, Cooperativa culturale, Bologna
  • Hamelin, Associazione culturale, Bologna
  • Liberamente-Sherazade, Associazione culturale, Verbania
  • Scioglilibro, Associazione culturale, Cagliari/Firenze
  • Tribù dei lettori, Associazione culturale, Roma

In allegato il calendario con date e luoghi di tutti gli incontri dei corsi di formazione.