libriamoci a scuola

La lettura è un'arma contro l'emarginazione. Leggere abbatte muri e barriere e crea condivisione e uguaglianza: le parole uniscono e creano legami indissolubili ed eterni. Cercare nei libri gli insegnamenti per costruire un futuro migliore e giovani consapevoli.

di Giuseppina Di Giacomo, Luana Occhionero, Umberto Poppo, Gabriele Vitiello, Piera Zarrelli - Istituto Superiore di Larino (Campobasso)

Gli studenti individuano nei libri da loro letti, nelle poesie e nei brani musicali frasi che condannano l'emarginazione. Queste citazioni sono trascritte e commentate in cartoncini che gli stessi alunni dipingono e decorano lasciando libero spazio alla fantasia. Il lavoro svolto permette di individuare diverse forme di emarginazione: razziale, discriminazione di genere, handicap e bullismo.

Gli elaborati verranno utilizzati per decorare l'Aula Magna dell'Istituto Tecnico Agrario e, durante la manifestazione, la lettura delle citazioni più significative è accompagnata dalla esecuzione musicale di brani di Bob Dylan. Data la trasversalità della lettura, il progetto coinvolge due diversi ordini di scuola (scuola secondaria di primo grado e scuola secondaria di secondo grado).

Il progetto si svolge tra il 30 marzo e il 4 aprile 2017.

Proseguimento del progetto: il progetto è alla seconda edizione. L'evento verrà svolto anche nei prossimi anni.

Partner del progetto: Istituto comprensivo di San Martino in Pensilis, Istituto comprensivo di Larino.

Il sito web dell'Istituto Superiore di Larino: www.istitutosuperiorelarino.it.

Per ulteriori informazioni, potete contattare l'insegnante referente del progetto al seguente indirizzo e-mail: luana.occhionero@gmail.com.