libriamoci a scuola

Con l'aria d'autunno ritorna "Un libro lungo un giorno", dal 28 al 31 ottobre 2017. Crescere come lettori è facile, se ci sono buoni esempi: insegnanti, ragazzi, bibliotecari, amministratori, librai, scrittori, papà, mamme, baby sitter e tutti quelli che hanno il piacere di partecipare si passano idealmente il testimone in questa giornata dedicata alle letture ad alta voce e al piacere di leggere insieme.

di Mara Fabro - Damatrà Onlus (Udine)

Flashbookmob in piazza, incursioni di lettura a sorpresa nelle scuole, aperture straordinarie delle biblioteche per letture al lume di candela, incipit di libri stampati su foglietti di carta e serviti insieme alla colazione in tanti bar cittadini, laboratori di lettura, serate a tema con menù di pagine pronte per essere lette da gruppi teatrali… Fino ad arrivare ai consigli di lettura ai giocatori alla fine dell’allenamento sul campo di calcio… Questo e molto altro ancora succede ogni anno in Friuli Venezia Giulia, zona più lettrice d’Italia che testimonia il suo primato durante "Un libro lungo un giorno", un'ideale maratona di lettura che inizia la mattina presto a scuola e termina la sera a casa prima di andare a dormire, dal 28 al 31 ottobre 2017.

Giunta alla sua 4^ edizione la giornata si inserisce nelle azioni di LeggiAmo 0-18, il programma regionale di promozione della lettura sottoscritto da 3 assessorati (Cultura, Istruzione, Salute), insieme all'Associazione Italiana Biblioteche - Sezione FVG, alle onlus Centro per la Salute del Bambino e Damatrà, all'Associazione culturale Pediatri e all'Ufficio Scolastico Regionale. Dicevamo un contenitore di eventi diffusi che toccherà ogni luogo della regione, coinvolgendo istituzioni pubbliche, privati cittadini, biblioteche, scuole, librerie, asili nido, ludoteche, circoli di lettura, trasmissioni radiofoniche, mercati rionali, circoli, consultori, e tutti quelli che anche solo per piacere testimonieranno la loro passione per la lettura mettendoci la voce.

Dalla serata in ricordo di Pierluigi Cappello in biblioteca a Ovaro, alla grande Biblioteca dell’Accoglienza organizzata a Villa de Brandis a San Giovanni al Natisone, dal "domino vivente" in piazza a Spilimbergo dove gli studenti delle scuole elementari e medie, disposti a spirale, leggeranno brani di Bernard Friot alle letture sceniche della Compagnia dei riservati in biblioteca a Reana, dall’imperdibile occasione di raccontare e consigliare in 5 minuti il proprio libro del cuore alla libreria "W. Meister" di San Daniele, all’appuntamento "Il fiore di Udine - audio e video storie che raccontano il patrimonio culturale, storico e artistico della città" proposto alla civica Joppi a Udine da Radio Magica, alle letture condivise in tante scuole e librerie della città, è davvero impossibile elencare le centinaia di iniziative che si susseguiranno fino alla mezzanotte.

L'evento su Facebook: www.facebook.com/events/325558937853487.

Per informazioni scrivete a info@damatra.com.

Damatrà è una onlus che ha come scopo sociale la promozione culturale e la ricerca educativa perseguita attraverso la lettura, il racconto, i laboratori artistici, teatrali e creativi. Retta e disciplinata dai principi della mutualità, senza fini di speculazione privata e senza scopo di lucro, si è costituita a Udine nel 1987 e da oltre venti anni lavora con continuità su tutto il territorio regionale, prevalentemente con soggetti pubblici e a vantaggio della collettività, con particolare attenzione ai cittadini più giovani. In particolare nell'ultimo triennio Damatrà ha ideato e coordinato articolati progetti di rete, maturando competenze complesse nel campo della progettazione, organizzazione e gestione di percorsi culturali per le giovani generazioni volti a promuovere la partecipazione attiva dei cittadini e la cultura come fattore di sviluppo delle comunità.