libriamoci a scuola

Un pomeriggio tiepido, il nostro piccolo orto, le stuoie per terra, una merenda a base di pane e olio (extravergine di taggiasca biologico!) sono stati gli ingredienti per la lettura del libro "La lumaca che scoprì l'importanza della lentezza" di Luis Sepúlveda. Racconto perfetto per bimbi curiosi ma un po' agitati, che al suono delle parole si sono incantati!

"Disgraziatamente gli umani sono imprevedibili. Spesso con le migliori intenzioni causano i danni peggiori."

di Simonetta Tassara - Istituto Comprensivo di Alassio (Savona)

Il nostro orto è da sempre un luogo magico nel quale i bambini ritrovano il piacere della scoperta, del lavoro manuale cooperativo, della felicità di raccogliere i frutti della semina. Spesso ritrovano calma e lentezza.

In occasione di "Libriamoci. Giornate di lettura nelle scuole" (23/28 ottobre 2017) questo luogo è stato scelto per un'attività inusuale ma, allo stesso tempo, accattivante. La scelta di un luogo di lettura diverso dall'aula scolastica ha contribuito alla costruzione di un ascolto positivo, rilassato, ludico, adatto alla magia del testo proposto.

Importante ricordare che (soprattutto se si tratta di un racconto lungo) leggere è un’azione teatrale quindi necessita di tecnica (modulazione della voce, cambio di timbro, movimento del lettore...). Bisogna sempre essere attenti a quello che accade agli ascoltatori e rispondere di conseguenza. Niente risulta peggiore, alle orecchie di un bambino, di una lettura "monocorde".

La presentazione del libro: docs.google.com/presentation/d/1Q3v1XEzPWEtutokOZkukfs58OJFv3-MaZVSEh-asWvY.

Proseguimento del progetto: ogni bambino realizzerà un personaggio (non solo la lumaca), disegnandolo in base alla propria immaginazione e gusto estetico. Le tecniche di realizzazione saranno miste: pastelli, collages, acquerelli. Ogni disegno verrà plastificato e sarà sistemato nell'orto per decorare il muro e la cancellata, in ricordo dell'esperienza.

Il sito web dell'Istituto Comprensivo di Alassio: www.scuolestatalialassio.it.

Per ulteriori informazioni, potete contattare l'insegnante referente del progetto al seguente indirizzo e-mail: simonetta.tassara@email.it.