libriamoci a scuola

La stessa storia: prima la leggiamo, poi ne diventiamo spettatori al "cinema", presso la biblioteca comunale, cogliendo analogie e differenze tra il libro e il film ed imparando che un'idea, una situazione, una storia possono essere raccontate e rappresentate in modi diversi.

di Rita Sassi, Alessandra Paoloni - I. C. Marcellina - Scuola Primaria (Roma)

Dopo la lettura in classe e/o nella biblioteca scolastica (da parte di autori e volontari della biblioteca comunale) di alcuni brani dei libri Il giardino segreto (classi terze), La storia infinita (classi quarte) e Il mago di Oz (classi quinte), gli alunni, insieme agli insegnanti e ai volontari per la gestione della biblioteca comunale, sono passati alla visione dei film tratti dai libri scelti e sono stati coinvolti in un'analisi di comparazione (artistica e letteraria) libro-film.

Narrazione, illustrazione e visione, schemi concettuali diversi per proporre la stessa storia e per comparare la lettura con una forma diversa di arte: il cinema. Guardare ciò che è stato prima letto può incentivare impressioni, emozioni, stati d'animo, idee; può migliorare la comunicazione attraverso il confronto tra lingua scritta e lingua parlata (recitata); permette di comprendere meglio le diverse forme di arte.

Gli alunni sono stati guidati a rilevare analogie e differenze tra il libro e il relativo film. A scuola, fino alla fine dell'anno scolastico 2017/18, gli alunni potranno dedicarsi alla lettura degli altri brani/capitoli dei libri in oggetto e saranno coinvolti in attività di animazione alla lettura.

Proseguimento del progetto: il progetto verrà riproposto con altre storie ed altri libri, proponendo ancora la comparazione libro-film.

Partner del progetto: Biblioteca comunale di Marcellina (Roma).

Il sito web dell'Istituto Comprensivo di Marcellina: istitutomarcellina.altervista.org.

FOTO 2

FOTO 3

FOTO 4