libriamoci a scuola

"Non tutto quello che si trova a portata di sguardo, può essere decifrato nel tempo di uno sguardo". La conoscenza dei libri brulicanti per recuperare la capacità di concentrarsi nei dettagli e muoversi con lentezza nella complessità del reale.

"I pensieri infantili sono sottili. A volte sono così affilati da penetrare nei territori più impervi arrivando a cogliere, in un istante, l'essenza di cose e relazioni. Ma sono fragili e volatili, si perdono già nel loro farsi e non tornano mai indietro. Così alla maggior parte delle bambine e dei bambini non è concesso il diritto di riconoscere la qualità dei propri pensieri..." (F. Lorenzoni)

di Lucia Girelli - Scuola Primaria "La Tina" (Città di Castello - PG)

Si è chiusa il 9 marzo a Città di Castello (PG) la mostra “Uno sguardo non basta. Libri brulicanti da scoprire”, ideata e curata da Lucia Girelli e organizzata dalla Libreria Paci “la Tifernate” e dall’associazione “Grow Hub aps”. La mostra ha segnato una tappa fondamentale di un percorso di lunga durata che ha previsto momenti di formazione per docenti, genitori e altre figure educative, e l’attuazione di un progetto denominato “Libri brulicanti per autori in erba” che ha coinvolto alcune classi di una scuola primaria e una classe dell’istituto Tecnico Superiore “Franchetti-Salviani”.

Il percorso, non ancora concluso, ha l’obiettivo di contribuire a educare lo sguardo di bambini e ragazzi e di convincerli a credere nella propria capacità di pensiero, ed è stato pensato con la convinzione che i benefici di azioni di questo genere possano realizzarsi solo laddove si raggiunga una reale condivisione di intenti e obiettivi. Autori del lavoro sono stati i ragazzi della Quarta E dell’I.T.I.S. "Franchetti-Salviani", guidati dalle prof.sse Silvia Nucci e Assuntina Battistoni, e seguiti da tutto il dipartimento di “Grafica e Comunicazione” e i bambini di 4^A della scuola primaria “La Tina”, guidati dalle insegnanti Silvia Ghigi e Anna Mannucci. La stampa dei libri è stata offerta da Nuova Prhomos di Città di Castello. Tutto il progetto è stato coordinato da Lucia Girelli.

Il sito web del progetto: www.librisenzaparole.it.

Proseguimento del progetto: il progetto si è sviluppato anche in altre tre classi di scuola primaria con produzioni diverse. In classe Terza i bambini hanno realizzato un libro brulicante interamente fatto a mano. In classe Seconda i bambini hanno selezionato le storie dei personaggi dei wimmelbuch di Susanne Rotraut Berner e le hanno raccontate con il kamishibai e in Quinta è stata data voce ai personaggi di "El arenque rojo".

Partner del progetto: Libreria Paci, Grow Hub aps.

Il sito web del Secondo Circolo Didattico di Città di Castello: www.ddsecondocircolo.it.

Per ulteriori informazioni, potete contattare l'insegnante referente del progetto al seguente indirizzo e-mail: lucia.girelli@secondocircolo.it.

314860292libri_brulicanti_a_scuola_foto3

1875579065libri_brulicanti_a_scuola_foto7

1981892669libri_brulicanti_a_scuola_foto2

libri_brulicanti_a_scuola_foto1