libriamoci a scuola

Un nuovo record per il Maggio dei Libri, che con l’ottava edizione da poco conclusa ha raggiunto il traguardo delle 4.228 iniziative! Un nuovo record assoluto, come da tradizione per la campagna nazionale di promozione della lettura, che a ogni edizione cresce e coinvolge sempre più persone e territori.

della Redazione

Un nuovo record per il Maggio dei Libri, che con l’ottava edizione da poco conclusa ha raggiunto il traguardo delle 4.228 iniziative! Un nuovo record assoluto, come da tradizione per la campagna nazionale di promozione della lettura, che a ogni edizione cresce e coinvolge sempre più persone e territori. Promosso dal Centro per il libro e la lettura del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, il Maggio dei Libri si conferma un appuntamento largamente condiviso, atteso e partecipato, con progetti e ricadute sull’intero anno: “Non mi stancherò mai di gioire e congratularmi per i livelli di adesione e di impegno che ogni anno si raggiungono in questa campagna: la mia gratitudine va a tutti i soggetti, pubblici e privati, che hanno messo a disposizione e in condivisione il loro tempo e le loro capacità per diffondere il piacere e il valore della lettura” – commenta Romano Montroni, Presidente del Centro per il libro e la lettura. E continua: “Anche quest’anno si è registrata un’altissima risposta da parte delle scuole e delle biblioteche, con incontri e attività rivolti a bambini e ragazzi, giovanissimi lettori di oggi che diventeranno i cittadini e i lettori del nostro futuro. Ringrazio anche tutti coloro che hanno ideato occasioni di lettura nei luoghi più diversi e originali, dimostrando che se ci sono interesse, volontà e spirito d’iniziativa, la lettura può essere di casa ovunque”.

Il claim di questa edizione è stato Vo(g)liamoLeggere, accompagnato dall’immagine guida creata dall’illustratrice Mariachiara Di Giorgio e che è stata molto apprezzata dagli organizzatori delle iniziative: un gruppo di oche selvatiche in volo, cavalcate da lettori di ogni età. 3 i filoni tematici proposti, ai quali ispirarsi – Lettura come libertà; 2018 Anno Europeo del Patrimonio; La lingua come strumento di identità – e anche in questo caso la risposta è stata ottima, con centinaia di appuntamenti incentrati su una di queste suggestioni. L’impatto nazionale, sempre più capillare, è dimostrato ancora una volta dalla distribuzione uniforme degli eventi in tutte le regioni: in particolare, la classifica delle 10 più attive vede sul podio al primo posto la Campania (435), secondo il Veneto (429), terzo il Lazio (417); seguono Toscana (359), Puglia (339), Emilia-Romagna (284), Lombardia (277), Sicilia (240), Umbria (230) e Piemonte (229).

I NUMERI DEL MAGGIO

I dati che raccontano il successo della campagna parlano di 4.228 iniziative distribuite su tutto il territorio nazionale, 106.283 “like” sulla pagina Facebook della campagna, 9.495 follower sul profilo Twitter (@maggiodeilibri) e 1.826 su Instagram. Il sito ufficiale è notevolmente cresciuto, in termini di frequentazione e permanenza da parte del pubblico: sono state oltre 1 milione 300 mila le visualizzazioni singole, con una media giornaliera di circa 20 mila visualizzazioni da parte di oltre 2.300 utenti (tra il 23 marzo, corrispondente alla prima informativa stampa, e il 3 giugno). In continuità con lo spirito della campagna, inoltre, dal 5 giugno è iniziata la messa in onda su Rai Scuola delle nuove puntate del programma realizzato dal Centro per il libro con RAI Cultura Invito alla lettura (dalle 10 alle 10.15) e, restando nel campo dei media, l’attenzione delle testate giornalistiche cartacee e digitali è stata particolarmente alta, facendo registrare un record assoluto di riscontri: oltre 3.000 (dato provvisorio e stimato al ribasso) fra articoli, segnalazioni, interviste e recensioni. Rai Scuola, inoltre, ha dedicato uno speciale al Contest finale del Festival della Lettura ad Alta Voce, tenutosi lo scorso 18 maggio al Castello di Santa Severa.

L’AUGURIO DI PAPA FRANCESCO

Il Maggio dei Libri quest’anno è iniziato con uno slancio speciale: in vista della Giornata mondiale UNESCO del libro e del diritto d’autore il 23 aprile, infatti, il Presidente del Centro per il libro e la lettura ha ricevuto una lettera di sostegno e di vicinanza da parte del Pontefice, tramite la Segreteria di Stato Vaticana. Papa Francesco ha auspicato che “tale circostanza possa costituire l’occasione per una più piena presa di coscienza sul significato che il libro, e più in generale la lettura, riveste per costruzione di un mondo e di una società più giusta e fraterna”.

PARTECIPAZIONE UFFICIALE ALL’ANNO EUROPEO DEL PATRIMONIO CULTURALE 2018

Al Maggio dei Libri è stata ufficialmente riconosciuta la partecipazione all’Anno europeo del patrimonio culturale 2018, cui era collegato il secondo filone tematico proposto dal Centro per il libro e la lettura. Un risultato importante che attesta e ribadisce il valore culturale e sociale della campagna, che è entrata così nell’insieme di tutte le altre iniziative all’estero attualmente in corso per questa celebrazione, raccontata dallo slogan ufficiale europeo: Il nostro patrimonio: dove il passato incontra il futuro (#Europeforculture #sharingheritage).

BOOK BLOGGER A RACCOLTA!

Anche quest’anno la campagna ha coinvolto alcuni book blogger, che hanno partecipato raccontando – per iscritto sui loro siti o canali social – i propri testi preferitilegati ad uno dei filoni proposti, ricevuti in omaggio dalle case editrici aderenti alla campagna. Si sono messi all’opera, sui rispettivi blog: Elisabetta Cremaschi (Gavroche), Francesca Crescentini (Tegamini), Diana D’Ambrosio (Non riesco a saziarmi di libri), Maria Grazia Dosio (Pagine e colori), Ester (Vita a zero tre), Laura Ganzetti (Il tè tostato), Veronica Giuffrè (Il cassetto dei calzini spaiati), Irene (Librangolo acuto), Daniela Mionetto (Appunti di una lettrice), Francesca Ottobre (Gli amabili libri), Jessica Pelide (Books and Freckles), Barbara Porretta (Libri in valigia), Simona Scravaglieri (Letture sconclusionate), Andrea Sirna (Un antidoto contro la solitudine) e Valentina (La biblioteca di Babele). E non solo: su Twitter hanno partecipato Maria Di Cuonzo e Paola C. Sabatini, su Instagram Francesca Crescentini (Tegamini) e su YouTube Angela Canucciari, Selvaggia Angelica e Giada (Dada Who?).

IL MAGGIO DEI LIBRI ALL’ESTERO

Anche quest’anno, la campagna ha varcato i confini nazionali, unendo nella comune passione per la lettura anche alcune scuole italiane all’estero. Come quella dell’infanzia e primaria Özel İtalyan Ana ve İlkokulu a Smirne, in Turchia, o la scuola Leon Jouhaux di Lione, in Francia, le scuole italiane, entrambe di Buenos Aires, Alessandro Manzoni (connessa al Centro Culturale Italiano) e Cristoforo Colombo, in Argentina.

TRA LE INIZIATIVE DI PUNTA DI QUESTA EDIZIONE…

Numerose e variegate, per soggetti e contenuti, le adesioni alla campagna, fra le quali ricordiamo il Consiglio Superiore della Magistratura, che ha partecipato con una mattinata di dibattiti e riflessioni, proprio il 23 aprile, sul tema Educare alla legalità. Letture per i cittadini di domani, insieme a relatori e a diversi studenti delle scuole medie e superiori di Roma. Apprezzatissima la seconda edizione del Festival della lettura ad alta voce, promosso dal Centro per il libro e la lettura e dalla Regione Lazio, che ha coinvolto i ragazzi in un percorso di educazione alla lettura espressiva curato dal Laboratorio Teatrale Integrato Piero Gabrielli, diretto da Roberto Gandini. In particolare, 15 classi di altrettanti istituti scolastici dei territori della regione (dalle elementari alle superiori) hanno dato vita al Contest finale lo scorso 18 maggio, nel magnifico Castello di Santa Severa: con la regia di Roberto Gandini, la sfida ha assegnato il titolo di “Lettore reale” alla coppia di studenti più votati dalla giuria, per ciascun ordine scolastico. Come ogni anno, inoltre, il Centro per il libro e la lettura ha partecipato al Salone Internazionale del Libro di Torino con diversi appuntamenti: tra questi, il convegno Lettura come Benessere, il focus su La letteratura attraverso personaggi indimenticabili, dedicato agli studenti delle scuole superiori e curato insieme all’Atlante digitale del Novecento letterario, la presentazione del progetto Toolbox – Invito alla lettura di Rai Scuola, in collaborazione con il Centro per il libro e la lettura, e il ciclo Educare alla lettura, 18 incontri di formazione per insegnanti, bibliotecari ed educatori organizzati da Salone Internazionale del Libro, Centro per il libro e la lettura e AIB.

E non è tutto: per sottolineare quanto la lettura sia di casa in ogni luogo, Tper – l’azienda di trasporti pubblici di Bologna e Ferrara – ha partecipato al Maggio dei Libri rivestendo un proprio autobus urbano con le immagini scelte dal Centro per il libro e la lettura per la campagna 2018, accompagnate dal claim “Vo(g)liamo leggere”. L’autobus decorato è stato in servizio su più linee urbane. L’azienda ha inoltre lanciato a Bologna un bookcrossing sperimentale, previsto sino a fine anno, in alcuni punti di contatto con l’utenza, rivolto agli studenti. Tanti anche gli enti culturali e le manifestazioni che hanno aderto alla campagna: a Palermo “La via dei Librai” – che beneficia del patrocinio del MiBACT nell’ambito del Maggio dei Libri e del Parlamento Europeo per l’Anno Europeo del Patrimonio, in coordinamento con le iniziative di promozione territoriale Ballarò significa Palermo e all’interno del programma di Palermo Capitale italiana della Cultura 2018. A Torino, Torino che legge, progetto della Città di Torino e del Forum del Libro, in collaborazione con il MIUR e il Centro UNESCO, promosso in occasione della Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d’Autore. E poi: Pistoia Dialoghi sull’uomo, giunto alla nona edizione, ideato e diretto da Giulia Cogoli, a Gorizia la XIV edizione di èStoria. Festival Internazionale della Storia, incentrata sul tema Migrazioni, la prima edizione di Napoli Città Libro – tutte occasioni nelle quali il pubblico ha potuto apprezzare e condividere il piacere della lettura e scoprire gli infiniti panorami che essa dischiude. Fra le iniziative tradizionalmente parte del Maggio dei Libri, si è rinnovata anche la partecipazione del Gabinetto Vieusseux di Firenze, che dopo gli appuntamenti del progetto triennale Scrittori raccontano scrittori – avviato l’anno scorso e ideato per accompagnare l’avvicinamento ai 200 anni dell’Istituto e coinvolgere gli studenti delle scuole superiori e un pubblico giovane – ha lanciato la serie di lezioni Donne di troppo, dedicata ad alcune scrittrici che hanno faticato a vivere la propria “stranezza”, “originalità”, “unicità”, perché il mondo chiedeva loro solo di essere conformi alle attese della società.                                            

LA LETTURA PREMIA!

È questo lo spirito di Scelte di classe. Leggere in circolo, il nuovo Premio dei ragazzi promosso da Biblioteche di Roma, Centro per il Libro e la Lettura, Associazione Culturale PlaytownRoma, con il sostegno di SIAE - Società Italiana degli Autori ed Editori, con il patrocinio di AIB – Associazione Italiana Biblioteche, ALI – Associazione Librai Italiani, e la collaborazione della Rete delle librerie indipendenti di Roma. Lo scorso 25 maggio, la Sala Sinopoli dell’Auditorium Parco della Musica di Roma, ha ospitato la premiazione dei 5 migliori libri dell’annoletti e scelti dai Circoli di lettura afferenti alle scuole romane, dall’Infanzia al biennio delle scuole secondarie di secondo grado, durante l’anno scolastico. Hanno vinto, per le rispettive categorie di età: Questo libro fa di tutto, di Silvia Borando (Minibombo; 3-5 anni); Luigi, di Catharina Valckx con illustrazioni di Nicolas Hubesch (Babalibri; 6-7 anni); L’isola dei bambini rapiti, di Frida Nilsson (Feltrinelli Kids; 8-10 anni); La sfolgorante luce di due stelle rosse, di Davide Morosinotto (Mondadori; 11-13 anni) e Mediterraneo, di Armin Greder (orecchio acerbo; 14-16 anni). 27 le Biblioteche del Sistema Bibliotecario coinvolte, per un totale di 109 Circoli di lettura, circa 2.700 i partecipanti e numerose scuole partecipanti, insieme a 17 librerie della Rete indipendente e 5 associazioni, che hanno realizzato oltre 200 incontri-laboratori di approfondimento. Il Premio italo-tedesco per la traduzione letteraria, invece, è giunto alla sua undicesima edizione: promosso dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, dal Ministero federale tedesco degli affari esteri, in collaborazione con il Goethe-Institut e il Centro per il libro e la lettura, viene assegnato a traduzioni eccellenti in lingua italiana di opere di letteratura tedesca contemporanea, che abbiano dato un contributo significativo allo scambio culturale fra Italia e Germania. Il 30 maggio all’auditorium del MAXXI di Roma si è svolta la cerimonia di conferimento: vincitrici 2018 sono Donata Berra per “La guerra invernale nel Tibet” (Winterkrieg in Tibet) di Friedrich Dürrenmatt e Daria Biagi per “Materia prima” (Rohstoff) di Jörg Fauser.

I PREMI E CONCORSI DEL MAGGIO DEI LIBRI

Anche quest’anno sarà assegnato come di consueto il Premio Maggio dei Libri 2018, destinato alle iniziative più creative e innovative, selezionate per categoria: Associazioni, Biblioteche, Librerie, Scuole, Carceri/Strutture sanitarie e per anziani), insieme al nuovo concorso destinato alle scuole italiane primarie e secondarie di primo grado sul tema IL MONDO CHE HAI SCOPERTO IN UN LIBRO. Sei a cavallo di un’oca e voli verso il mondo fantastico descritto nella storia che stai leggendo. Prova a disegnare questo mondo dove ti porta la lettura e… non dimenticare di scrivere il titolo del libro! Gli istituti scolastici possono partecipare con opere grafiche realizzate con tecniche tradizionali che dovranno essere inviate in formato jpg con risoluzione minima di 300dpi, entro e non oltre il 10 giugno 2018 all’indirizzo mirna.molli@beniculturali.it. Le 12 migliori saranno inserite nel calendario 2019 del Centro per il libro e la lettura e i primi 3 classificati riceveranno un kit di libri ciascuno.

I VINCITORI DI SCRIVIAMOCI

Il concorso di scrittura Scriviamo 2018 sul tema “Noi e l’Altro”, promosso dal Cepell e dall’Atlante digitale del Novecento in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione internazionale e con il MIUR, ha riscosso un grande successo grazie ad una numerosa partecipazione delle scuole in Italia e all’estero presenti con 263 lavori di studenti di 18 regioni italiane e di due scuole italiane in Croazia.

La Commissione giudicatrice del concorso - composta dai professori Carlo Albarello, Tiziana Piras, Silvia Tatti, Simonetta Teucci, Natascia Tonelli e da Flavia Gentili , Maria Teresa Laudando, Matteo Girardi, oltre che da rappresentanti del Centro per il libro - ha esaminato i lavori tenendo conto della padronanza lessicale, della competenza di scrittura e della originalità nella costruzione dei testi di scrittura creativa ed ha individuato come vincitori gli studenti .  Questa la graduatoria dei vincitori: I classificato: Sara Maria Caviglia, E la chiamano salvezza – (I CR, Liceo Classico “Virgilio”, Mantova); II classificato: Francesca Martinucci, Siamo tutti lo straniero di qualcuno – (IV G Liceo “Aristosseno, Taranto); III classificato (a pari merito): Benedetta Persico, Col patire, capire – (IV A, Liceo Classico “D.Borrelli, Santa Severina (KR) e Giulia Faccini, Un mondo di raminghi – (II DLS, Liceo Scienze Applicate - Ist. Tecn. Industr. G. Cardano, Pavia). I vincitori riceveranno in premio una valigetta di libri messi a disposizione del gruppo GEMS ed il primo classificato parteciperà a uno stage di due giorni presso la “Bottega di narrazione Finzioni” di Bologna.

Il Maggio dei Libri è un’iniziativa di Centro per il libro e la lettura del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, con l’intervento di Ministero degli Affari Esteri della Cooperazione Internazionale, Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e Consiglio Superiore della Magistratura, con il patrocinio della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome e con la partecipazione di Regione Lazio e ANCI – Associazione Nazionale Comuni Italiani; in collaborazione con Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, Associazione Italiana Editori, Associazione Italiana Biblioteche, Associazione Librai Italiani, Società Dante Alighieri, Istituzione Biblioteche di Roma Capitale, Municipio Roma VI, Casa delle Letterature di Roma, Atlante digitale del ‘900 letterario. Media partner: RAI Cultura con i portali di RAI Scuola e RAI Letteratura. Hanno collaborato alla riuscita dell’edizione 2018: Goethe-Institut, Accademia della Crusca, Fondazione Francesco De Sanctis, Salone Internazionale del Libro di Torino, Centro Studi per la Scuola Pubblica, Circolo dei lettori di Torino, Festival della Lettura ad Alta Voce. Progetto di educazione alla lettura espressiva, èStoria. Festival Internazionale della Storia, Festival Pistoia Dialoghi sull’uomo, Napoli Città Libro, Festival degli Scrittori - Premio Gregor von Rezzori, Fondazione Maria e Goffredo Bellonci, FAI - Fondo Ambiente Italiano, Gabinetto Vieusseux, Associazione culturale Play Town Roma – Premio “Scelte di classe”, Associazione Forum del libro, Librerie Coop, Librerie Feltrinelli, Libri nel Giro, Messaggerie, MUBA – Museo dei Bambini, Romics, Unicoop Tirreno, Bottega Finzioni, GeMS – Gruppo editoriale Mauri Spagnol, Università degli Studi di Bolzano.

Leggere, e leggere ovunque!