della Redazione

Per chi ama la lettura, l’ultima campanella di questo anno scolastico dà già appuntamento al prossimo: dal 22 al 27 ottobre 2018 torna infatti Libriamoci. Giornate di lettura nelle scuole, l’iniziativa promossa dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca attraverso la Direzione Generale per lo Studente e dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo - attraverso il Centro per il libro e la lettura. Non è mai troppo presto per immaginare testi da leggere, voci da ascoltare e attività coinvolgenti legate ai libri: questo è lo spirito con cui Libriamoci, giunta alla quinta edizione, si rivolge alle scuole di tutta Italia, dall'infanzia alle superiori, invitandole a includere nelle attività scolastiche delle sei giornate momenti di lettura ad alta voce svincolati da ogni valutazione scolastica. Il testimonial del 2018, già “padrino” nell'anno di esordio e particolarmente legato alla campagna, sarà l’attore e regista Pif.

Tre i filoni tematici suggeriti, ai quali insegnanti e studenti possono aderire o ispirarsi, con l’invito di cominciare fin d’ora a progettare le proprie iniziative: Lettura come libertà; 2018 Anno Europeo del Patrimonio; 200 anni: buon compleanno Frankenstein!

  • Il primo tema rimanda allo sviluppo ed esercizio della libertà individuale, di pensiero critico e quindi di azione, che si affina grazie alla lettura. Nel 2018, inoltre, ricorrono i 70 anni dall’entrata in vigore della Costituzione italiana i cui principi si fondano sulla libertà.
  • Il secondo tema è invece collegato all’Anno europeo del patrimonio culturale: l’invito è scegliere letture che facciano riscoprire la bellezza e il valore della nostra arte, del paesaggio, dei monumenti, di tutto ciò che consideriamo cultura.
  • Il terzo tema, infine, spicca il volo dalle pagine del capolavoro di Mary Shelley, pubblicato nel 1828, e apre a vasti orizzonti di riflessione: dal confine tra scienza e fantascienza ai limiti del progresso tecnologico, dall’inarrestabilità della ricerca scientifica ai dilemmi etici di fronte alle possibilità e alle scoperte delle quali l’uomo è capace.

Nella sua missione di contagiare i più giovani con l’amore per la lettura, contribuendo a farli crescere adulti e cittadini più consapevoli, anche quest’anno Libriamoci può contare sull’alleanza con #ioleggoperché, la campagna nazionale organizzata dall’Associazione Italiana Editori che punta alla creazione e al potenziamento delle biblioteche scolastiche di tutta Italia, che avrà le sue giornate clou dal 20 al 28 ottobre 2018. In questo lavoro fianco a fianco, Libriamoci e #ioleggoperché sono unite nella missione di rendere partecipi i giovanissimi delle infinite possibilità di scoperta e piacere offerte dai libri: portando la lettura ad alta voce in tutte le classi e incrementando il patrimonio delle biblioteche scolastiche danno corpo e voce alla lettura.

In attesa dell’apertura della banca dati, alla quale i docenti dovranno registrarsi per poi inserire le iniziative organizzate, è possibile iniziare a documentarsi su questo sito, fulcro digitale della campagna che offre anche notizie, video e informazioni utili, strumenti di approfondimento e bibliografie ragionate. Sui social network, inoltre, sono sempre attivi la pagina Facebook e l’account Twitter aperti alla condivisione di foto, video e resoconti di partecipanti e organizzatori contraddistinti dal tag #Libriamoci.

Buona lettura e buona estate a tutti!


libera lettura

Una valigia piena di figure

Monica Monachesi approfondisce il lavoro di Francisca Yáñez sulle storie di rifugiati, di viaggio e migrazioni (attraverso diversi linguaggi ed esperienze: libri illustrati, mostre, laboratori e incontri con i ragazzi), con attenzione verso etnie ed età diverse, ma soprattutto verso i bambini.

Continua la lettura


3 Minuti

I libri per l’estate di Scaffale Basso

Numerosi consigli di lettura per l'estate 2018, suddivisi in singoli articoli. Ogni articolo contiene i rimandi alle recensioni di tutti i libri, e alcune importante premesse metodologiche che analizzano le capacità e le competenze di lettura dei bambini in funzione della loro età (e possono aiutare gli adulti a orientarsi nella scelta dei libri).

Continua la lettura


1 Minuti

L’età di lettura nei libri per bambini: quanto è importante?

La principale discriminante che caratterizza le richieste degli adulti che acquistano libri per bambini è l’età. Di questo ovviamente si sono accorti molti editori, che si sono affrettati ad aggiungere l’indicazione dell’età nella copertina, in modo da rendere i loro libri sempre più alla portata di tutti. Ma è questo il criterio giusto da seguire?

Continua la lettura


2 Minuti

Lo scaffale di libri per bambini da 0 a 6 anni del Centro per il Libro e la Lettura

Consigli di lettura per l'estate. Lo "scaffale" di libri per bambini da zero a sei anni del Centro per il Libro e la Lettura, a cura di Ermanno Detti. I libri sono divisi per categorie. Ogni categoria è accompagnata da una breve introduzione, e propone una selezione di tre/sei titoli.

Continua la lettura


1 Minuti

Rosa ma non troppo – Storie di ragazze coraggiose e ribelli

Un racconto sfaccettato e multiforme si articola attraverso le avventure di grandi donne, che sono state grandi bambine e che hanno immaginato, studiato, scoperto e contribuito a creare la Storia dell'umanità - come ben racconta, alle ragazze e ai ragazzi, "Storie della buonanotte per bambine ribelli".

Continua la lettura


2 Minuti

I libri per l’estate 2018 di Biblioteca SalaBorsa Ragazzi (Bologna)

I bibliotecari di SalaBorsa Ragazzi di Bologna hanno realizzato otto bibliografie di letture per l'estate per ragazzi. Gli evocativi titoli dei percorsi di lettura sono: storie di animali; storie di mare e di altri luoghi; storie incredibili di ogni giorno; ordinarie storie straordinarie; cambi di prospettiva; indagare misteri; da vicino e da lontano; esplorazioni e viaggi nel tempo.

Continua la lettura


1 Minuti


ricerca


scuole dell'infanzia

Il libro come proposta educativa plurisensoriale

Abbiamo pensato di unire il piacere della lettura ad alta voce dei libri, all’esperienza anche tattile di quest’ultimi favorendo così la scoperta di diversi materiali e texture utilizzando come tramite il nostro corpo e in particolare il “con-tatto” con le mani. Per approfondire questo interessantissimo tema abbiamo chiesto aiuto a professionisti che lavorano con bambini non vedenti e che si occupano, nello specifico, di editoria e di sviluppo di sussidi tiflodidattici rivolti ai bimbi con disabilità visiva.

Continua la lettura


3 Minuti

Letture al parco e nel borgo

Inaugurazione da parte degli alunni della scuola dell'infanzia e della scuola primaria della casetta dei libri "Letture al parco" a Cervo. Presenti autorità locali e membri della Croce d'Oro (che ha donato la struttura). Sono gli alunni stessi che hanno nominato la casetta attraverso un referendum. La casetta funzionerà come una sorta di book-crossing.

Continua la lettura


3 Minuti

Leggimi sotto l’albero: storie che ci emozionano

Letture animate in cerchio all'interno del giardino della scuola per favorire il piacere dell'ascolto di storie che ci emozionano e ci fanno star bene. Realizzazione di libri tattili e materici costruiti dai bambini. Mostra finale.

Continua la lettura


2 Minuti

Porto un libro a casa e lo leggo in compagnia

L'insegnante legge ad alta voce in classe con la capacità di evocare emozioni, suoni e stati mentali. I bambini ascoltano con attenzione, concentrazione, costruendo immagini mentali.

Continua la lettura


1 Minuto


scuole primarie

Parole dietro l’angolo. Dalla lettura alla scrittura, verso il festival della fiaba

È di Montescaglioso, della classe III C della scuola primaria dell'I. C. "Palazzo - Salinari", la fiaba vincitrice del secondo festival di Castro dei Volsci. La fiaba, intitolata "I girasoli incantati" racconta la storia di una principessa che vive sola nel suo castello. I suoi genitori sono morti e lei vive in questo grande castello parlando con i fiori di girasole che adornano le sue terre.

Continua la lettura


1 Minuti

Frutta e verdure nelle nostre letture

La nostra scuola, attiva nel partecipare alle edizioni di "Libriamoci. Giornate di lettura nelle scuole" e a Il Maggio dei Libri, si prodiga in proposte didattiche con attività finalizzate a entusiasmare gli alunni verso un approccio positivo nei confronti della lettura anche per la varietà nell'uso dei linguaggi espressivi, che li motivano sia a leggere sia a produrre creativamente all'interno di contesti consapevoli e partecipati.

Continua la lettura


1 Minuti

Parole e voci… Dritte in fondo al cuore

Immaginate un mucchietto di sassi che diventano personaggi di storia narrata, Immaginate un paese dove per poter pronunciare le parole bisogna comprarle e inghiottirle Due storie, due libri: parole che si intrecciano, che ci entrano nell’anima. Il percorso prevede anche un laboratorio di scrittura creativa, parole che imprimono sulla carta che le trattiene e le regala. E immaginate...

Continua la lettura


3 Minuti

Libriamoci… In un viaggio immobile che chiameremo leggere

Gli alunni di classe terza e quarta della scuola primaria hanno scelto i testi più accattivanti per far scoprire la lettura come piacere per sviluppare l'ascolto, la fantasia e la creatività. Gli alunni della classe quarta hanno letto, utilizzando delle forme drammatizzate, alcuni capitoli agli alunni della classe terza, accompagnando la lettura con cartelloni, fumetti e presentazioni multimediali.

Continua la lettura


1 Minuti


scuole secondarie di 1° grado

LeggiAMO la Costituzione

La Costituzione ha compiuto settant'anni, ma è sempre libera e moderna, e noi giovani stiamo imparando ad amarla.

Continua la lettura


1 Minuti

Il piacere di leggere in libertà

Ci siamo soffermati, come da indicazione de "Il Maggio dei Libri", sul tema della libertà. Ecco la libertà di scegliere un luogo diverso dalle aule, per questo abbiamo preferito leggere sotto gli alberi e nel prato verde; libertà di scegliere libri sul fantastico come quelli di Roald Dahl; libertà di scegliere l'animazione come modalità accattivante per promuovere la lettura.

Continua la lettura


2 Minuti

Ti ascolto, racconta

Rilanciare la scrittura attraverso la sua stessa negazione, cioè la messa in discussione delle sue parti formalistiche, per rendere la scuola uno dei luoghi privilegiati del processo collettivo di interpretazione dei segni. Leggere, rileggere e inventare nuovi modi per leggere e scrivere.

Continua la lettura


3 Minuti

Secondo appuntamento con l’Isola del Tesoro

Il reportage del secondo laboratorio di lettura espressiva per gli alunni della classe 2^E della scuola secondaria di 1° grado.

Continua la lettura


2 Minuti


scuole secondarie di 2° grado

Leggo qui e ora

Il nostro lavoro è quel che si dice "una proposta di legge(re)". Se chiedessimo alle persone, così, improvvisamente, durante le loro attività quotidiane, di leggere pagine di un libro? Quale potrebbe essere la loro reazione? Abbiamo deciso di trovare una risposta sul campo...

Continua la lettura


3 Minuti

La letteratura nell’arte

Promuovere agli alunni l'abitudine alla lettura ad alta voce, attraverso due incontri che intersecano la letteratura con musica e arte.

Continua la lettura


1 Minuti

I love reading: spotlight on American literature

Il progetto si è basato sulla lettura in lingua inglese di alcuni brani tratti dal testo "The Last of the Mohicans", un classico della letteratura americana, che ha emozionato e continua ad emozionare ragazzi ed adulti di ogni generazione.

Continua la lettura


1 Minuti

Libriamoci al Virgilio

Il progetto ha visto la partecipazione degli alunni e dei docenti che, hanno presentato le loro letture ed indicato il perché delle loro scelte.

Continua la lettura


1 Minuti