Parola ai giovani lettori: “Margherita Dolcevita”


La recensione di "Margherita Dolcevita" di Stefano Benni, a opera di Luca Bonatelli e Costanza Covelli, del liceo scientifico "N. Copernico" (Brescia).

Continua la lettura

7 Minuti

Parola ai giovani lettori: “La galleria degli enigmi”


La recensione di "La galleria degli enigmi" di Laura Marx Fitzgerald, a opera di Alessandra Papa, Claudia Mazzetti, Alessia Renica e Fabio Tavelli, del liceo scientifico "N. Copernico" (Brescia).

Continua la lettura

9 Minuti

Parola ai giovani lettori: “Il segno dei quattro”


La recensione di "Il segno dei quattro" di Sir Arthur Conan Doyle, a opera di Francesco Gasparotti, Claudia Mazzetti, Francesco Belli, Luca Bonatelli, Francesco Volontè, Anna Fracassi, Mattia Tognazzi e Davide D'Antona, del liceo scientifico "N. Copernico" (Brescia).

Continua la lettura

25 Minuti

Parola ai giovani lettori: “Uno studio in rosso”


La recensione di "Uno studio in rosso" di Sir Arthur Conan Doyle, a opera di Francesco Gasparotti, Alessandra Papa, Alessia Renica, Mattia Tognazzi e Davide D'Antona, del liceo scientifico "N. Copernico" (Brescia).

Continua la lettura

12 Minuti

Parola ai giovani lettori: “La città delle bestie”


La recensione di "La città delle bestie" di Isabel Allende, a opera di Gabriele Lorini, del liceo scientifico "N. Copernico" (Brescia).

Continua la lettura

2 Minuti

I consigli di GaliLeo


Siamo obbligati a stare in casa? E allora noi usciamo... Con la fantasia... Sulle ali di un libro!

Continua la lettura

1 Minuti

Vale la pena che un bambino impari piangendo quello che può imparare ridendo?


A scuola, i ragazzi si sono cimentati con la lettura ad alta voce di fiabe e scritti vari dell’autore di Omegna che poi a casa hanno riportato a fratelli/sorelle minori o cuginetti/nipoti prima di andare a dormire. Ricordiamo che raccontare fiabe ai bambini è ritenuta da sempre una piacevole attività relazionale e può diventare anche un importante strumento educativo.

Continua la lettura

3 Minuti

FERMIamo l’Inquinamento


Il programma di Libriamoci è stato molto ricco e vario e ha previsto diversi momenti laboratoriali e di didattica innovativa: debate, flipped classroom, service learning. Gli insegnanti hanno costituito un gruppo di lavoro trasversale a più dipartimenti, con lo scopo di garantire proposte e scelte variegate ed eterogenee che hanno avuto come obiettivo comune l’idea di promuovere negli alunni l’interesse e l’amore per i libri.

Continua la lettura

6 Minuti

Parola ai giovani lettori: “Un ragazzo normale”


La recensione di "Un ragazzo normale" di Lorenzo Marone, a opera di Martina Pia Di Carlo, delI'Istituto di Istruzione Secondaria Superiore "P. Giannone" (San Marco in Lamis - FG).

Continua la lettura

4 Minuti

Lettori consapevoli


Il progetto Libriamoci 2019 è basato sulla lettura di brani tratti dalle opere selezionate dalla docente referente, in linea con i filoni tematici proposti dal Centro per il Libro e la Lettura. Quest'anno sono stati privilegiati i temi riguardanti l'ambiente e la lettura dei giornali.

Continua la lettura

3 Minuti

Parola ai giovani lettori: “Io amo Anna”


La recensione di "Io amo Anna" di Carlo Cassola, a opera di Giuseppe Maiorino e Alessio Santoro, delI'Istituto Comprensivo "John Dewey" (San Martino in Pensilis - CB).

Continua la lettura

1 Minuti

Parola ai giovani lettori: “Il passero solitario”


La recensione de "Il passero solitario" di Giacomo Leopardi, a opera di Vincenzo Mastronardi, delI'Istituto Comprensivo "John Dewey" (San Martino in Pensilis - CB).

Continua la lettura

4 Minuti

Parola ai giovani lettori: “Madame Bovary”


La recensione di "Madame Bovary" di Gustave Flaubert, a opera di Martina Sivilla, delI'Istituto Comprensivo "John Dewey" (San Martino in Pensilis - CB).

Continua la lettura

3 Minuti

Parola ai giovani lettori: “Natale in casa Cupiello”


La recensione di "Natale in casa Cupiello" di Eduardo De Filippo, a opera di Enrico De Santis, delI'Istituto Comprensivo "John Dewey" (San Martino in Pensilis - CB).

Continua la lettura

5 Minuti

La finestra sul mondo: perché leggere i giornali


La lettura ragionata del giornale permette agli studenti a imparare a leggere – cioè a conoscere, comprendere, capire e giudicare – una quotidianità fatta di immersione nel concreto e nell’immediato dell’azione, di reazioni emotive incontrollate e di infiltrazione invasiva di schemi interpretativi (pregiudizi, stereotipi, slogan, ideologie) rivolti più alla cattura del consenso che all’indipendenza del giudizio.

Continua la lettura

3 Minuti

Il telefono del Signor Bianchi


La nostra scuola, in occasione di "Libriamoci. Giornate di lettura nelle scuole", ha deciso di portare alcuni studenti lettori nelle scuole elementari e medie del nostro territorio. Crediamo che i nostri allievi possano essere il veicolo migliore di promozione del libro e della lettura. Molte volte, errando, si crede che i giovani siano distanti dai libri e dai temi proposti dalla letteratura.

Continua la lettura

4 Minuti

Il gioco delle parole tra suoni e colori


Con il corso di lettura espressiva e la successiva performance si è voluto creare all'interno dell'I. I. S. "G. Galilei" di Jesi un gruppo di lettori capaci di mettere a frutto la forza del linguaggio verbale e non verbale per trasmettere agli ascoltatori immagini e suggestioni contenute in un testo, attraverso la mimica del volto, l'energia del corpo e tutte le tecniche connesse all'uso della voce.

Continua la lettura

2 Minuti

Informati per salvare il nostro pianeta


Dieci classi del Liceo "F. Lussana", dalla prima alla quarta, hanno approfondito il tema dei cambiamenti climatici attraverso la lettura di romanzi, saggi e la visione di film-documentario. La lettura è stata seguita dalla creazione di prodotti multimediali che sono stati presentati a genitori, amici e territorio il 6 dicembre.

Continua la lettura

1 Minuti

Lector in fabula


L’attività prevista si è svolta nell’arco di una mattinata e ha visto coinvolti allievi nella veste di lettori e allievi nella veste di ascoltatori, il tutto per costruire un clima di crescita sia culturale che emozionale. A ogni allievo è stata affidata la lettura di una porzione di testo.

Continua la lettura

1 Minuti

Una finestra sul mondo


Giornalismo e impegno civile. Cosa vuol dire impegno? Cosa vuol dire essere partigiani? Cosa vuol dire denunciare e combattere contro un sistema solido, violento e ingiusto come la mafia, come le mille facce che di questa esistono? Due testi per provare a rispondere a tutti questi quesiti con gli adolescenti di oggi.

Continua la lettura

1 Minuti