della Redazione

Probabilmente, se pensate al titolo dell’articolo, la prima associazione che vi viene in mente è il romanzo di David Grossman. Ma Qualcuno con cui correre è, non a caso, anche il titolo di un sito dedicato, come da sottotitolo sul sito stesso, ai “libri per ragazzi, giovani adulti e adulti giovani”.

Queste le parole di Matteo Biagi, coordinatore del progetto, che spiegano Qualcuno con cui correre: “questo blog nasce nel 2012, tra le quattro pareti di un’aula della scuola in cui allora insegnavo a Firenze. Cinque anni fa ho deciso di abolire l’ora settimanale di “narrativa”, occupata tradizionalmente dalla lettura di un testo scelto all’inizio dell’anno dall’insegnante, e di sostituirla con l’ora di lettura individuale, momento didattico il cui primo obiettivo è quello di “condividere” il proprio rapporto con i testi e “contagiare” i lettori meno forti. In questo appuntamento settimanale, in ogni mia classe, si presentano libri, si commentano, si cercano e si proiettano booktrailer, dopodiché si passa alla lettura, ognuno con in mano il proprio romanzo. In poco tempo ho potuto sperimentare l’efficacia di questa didattica, e ho constatato come la relazione con una parte significativa dei miei alunni si sia straordinariamente arricchita, attraverso la condivisione dell’entusiasmo, o della delusione, per un libro letto. È maturata così l’idea di dar vita ad uno strumento attraverso il quale proseguire questo rapporto ed aprirlo verso il mondo esterno.

Qualcuno con cui correre è, in primis, il titolo di uno dei romanzi che sistematicamente, giunti in terza, suscita i maggiori entusiasmi tra i lettori “forti”, ma è anche, in secondo luogo, un’espressione che condensa in modo potente la metafora dell’importanza del libro e della lettura nel processo di crescita, e del suo magico potere di accelerarne il cammino.

Pur essendo nato in un contesto così precisamente determinato, qualcunoconcuicorrere.org vuol essere una comunità di lettori sempre più aperta. Attraverso l’indirizzo mail qualcunoconcuicorrere@yahoo.it chiunque può spedirci una recensione o un contributo, che saremo lieti di pubblicare.

Dal 2014, poi, il progetto qualcunoconcuicorrere.org è ulteriormente cresciuto, varcando ampiamente i confini della scuola da cui è nato.  Alcuni dei ragazzi della redazione, inoltre,  si sono trasformati in organizzatori e conduttori di incontri e presentazioni.”